mercoledì 29 febbraio 2012

Ricetta per Cappelletti


Che dire, con questa ricetta mi sento proprio una "Zia in cucina", una donna di altri tempi, che si mette lì e riesce a fare gustosi manicaretti. 
Per la prima volta mi sono cimentata nel fare i famosi cappelletti di mia suocera, tipici della tradizione emiliana. Quello che mia suocera Carla sottolinea sempre è che ogni famiglia di Reggio Emilia ha una sua tradizionale ricetta per fare i cappelletti, che si tramanda di generazione in generazione.
I cappelletti sono così chiamati per la loro forma a cappello, ed hanno, rispetto ai tortellini, un ripieno diverso, senza mortadella, che viene largamente usata a Bologna. 
Sono riuscita a farne tanti, con la ricetta che vi mostro si possono ricavare 800 g di cappelletti circa, da cuocere poi in brodo di carne.

Per il ripieno:
1 cipolla
60 g di burro
150 g carne tritata di manzo
150 g di carne tritata di maiale
1 uovo
40 g pane grattugiato
100 g parmigiano reggiano
sale
pepe
noce moscata

Per la sfoglia:
4 uova
400 g di farina

In una padella fare sciogliere il burro con la cipolla, sale e pepe. Aggiungere il trito di carne, farla rosolare e cuocere lentamente, fino a quando la carne non sia asciutta. La carne deve essere stata rigorosamente macinata due volte, deve essere pastosa.
Si lascia raffreddare, si aggiunge l'uovo, il parmigiano, il pane grattugiato. Si amalgama bene il tutto, si aggiunge la noce moscata in abbondanza, sale e poco pepe.
Si prepara poi la sfoglia, prima mescolando la farina con le uova, lavorando bene e poi utilizzando l'apposita macchinetta, che permette di avere in poco tempo la sfoglia sottile.


Si taglia la sfoglia in tanti piccoli quadratini, al centro di ciascuno si mette un pò di ripieno,  si chiude dando la tipica forma del cappelletto.




11 commenti:

  1. Sono stata a fare una ciaspolata sull'appennino e al ristorante ci chiedevamo proprio la differenza tra tortellini e cappelletti. Eccola svelata!
    Che pazienza per chiuderli tutti!

    RispondiElimina
  2. Ciao!!!
    Che buoni!!!
    Io sono toscana, e anche io ho la mia ricetta dei cappelletti! Io e la mia nonna, insieme alle mie zie, abbiamo la tradizione di farli per il pranzo di Natale!
    Sono buonissimi!!!
    Un bacio, ciao!!!

    RispondiElimina
  3. mmm....ma c'è qualcosa di più buono? Direi di no! :)

    RispondiElimina
  4. Complimenti, ti sono venuti benissimo!!!!

    RispondiElimina
  5. Bravissima, sono perfetti, troppo buoni!Ciao

    RispondiElimina
  6. Sono perfetti questi cappelletti!!! Immagino la soddisfazione dopo averli realizzati tutti... un abbraccio!!

    RispondiElimina
  7. Perfetti, complimentissimi cara!!!!

    RispondiElimina
  8. I cappelletti sono il mio sogno ma sono troppo timorosa... Ci vuole un'eternitààààà!! :) I tuoi sono stupendi e mi danno coraggio.. Magari un giorno ci riesco pure io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io pensavo fosse difficile e che ci volesse molto tempo, ma mi sono dovuta ricredere. Basta avere una buona maestra che ti mostra come fare, tutto qua! Ciao

      Elimina
  9. che brava che sei...complimenti!!

    RispondiElimina